PREMIO GUIDA CRITICA & GOLOSA 2001

Nel 2001 il Caffè al Bicerin ha avuto un altro importante riconoscimento: la Guida Critica & Golosa di Paolo Massobrio lo ha premiato con uno dei suoi prestigiosi “Faccini radiosi”. Da dieci anni, attraverso la rivista Papillon, Massobrio tasta il polso dell’enogastronomia piemontese (ma ora ha esteso la sua attività anche a Liguria, Valle d’Aosta e Costa Azzurra) giudicando il livello dell’offerta di ristoranti, trattorie, caffè, vinerie, aziende agrituristiche e negozi di cose buone. Il “Faccino radioso” corrisponde al massimo dei voti – “dieci e lode commovente” – ed è stato conquistato grazie all’altissima qualità dei prodotti offerti e alla straordinaria atmosfera che si respira nel locale.

Il fascino di piazza della Consolata si è tramandato immutabile fino ai nostri giorni. Un angolo così identico alla Torino d’un tempo che, da queste parti, è facile vedere allestito un set per realizzare un film d’epoca. Qui sorge il Santuario dedicato alla Madonna, simbolo della devozione cattolica torinese. Di fronte alle colonne dell’ingresso, ecco invece una vetrina minuscola con una porta ancor più minuscola. È il Bicerin, locale fatto di una sola stanza con il parquet che geme sotto i vostri piedi, otto tavolini di marmo e un vecchio banco mescita contornato da scaffali d’un tempo.
Tutto è rimasto come un paio di secoli fa (…) l’atmosfera è la stessa che affascinò Silvio Pellico, Giacomo Puccini, Nietzsche e Mario Soldati. (…) Qui potete gustare colazioni da primato, ottimi aperitivi oppure indugiare – nella bella stagione – a uno dei tavolini del piccolo dehors estivo. Sarà bello riposarsi per qualche tempo in uno degli angoli più intriganti di tutta la città.
Voto: “Faccino radioso” – commovente 10 e lode.
(Paolo Massobrio – Guida Critica & Golosa)